domenica 1 maggio 2011

Astarotte no Omocha!: quella volta che ho perso l'innocenza.



Io gli anime, i videogiochi e i fumetti li recensisco solo quando ho finito di vederli. Perchè almeno ho una visione completa dell'oprea e non giungo a giudizi affrettati e infatti non ho ancora parlato di Kuragehime o Mitsudomoe.
Ma questa volta il caso è diverso. Questa volta devo parlare dell'anime prima di averlo finito perchè è...è... TROPPO.
Prima di raccontarvi la trama mi sento in dovere di dire che il progetto Astarotte no Omocha! comprende Yui Haga a cui si può perdonare tutto dopo il mitico Baka to Test to Shōkanjū.
Ma veniamo alla trama.
Astarotte "Lotte" Ygvar è la principessa di uno dei nove regni (anche qui i giapponesi pescano a piene mani dalla mitologia nordica per fare un polpettone di robe incredibili, ma fa niente), ha una buffa coda rosa che termina con un cuoricino gli occhioni verdeazzurri e i capelli biondi. ASTAROTTE HA 10 - DIECI- ANNI.
LA giovane principessa vive felice ma ha un grosso problema perchè le Succubs devono avere un harem maschile e lei odia gli uomini. Fino a qui tutto molto divertente se non fosse che l'harem è obbligatorio visto che senza di quello le Succubs muoiono.
Ora, a cosa serve esattamente l'harem? L'harem deve essere riempito di maschi dai quali la principessa CHE HA DIECI ANNI deve trarre il suo nutrimento vitale: LA PRINCIPESSA PER VIVERE DEVE SUCCHIARE LO SPERMA.

DIECI ANNI, SPERMA.

Ora io non so come cazzo si possa fare che una bambina di dieci anni deve succhiare sperma per vivere ma è abbastanza... esagerato. Anche per i giapponesi.
L'anime per ora si presenta come una commedia priva di tratti hentai, ma nel secondo episodio si scopre che il lattre che beve la principessina è munto da una sua cameriera.

Fate voi.

13 commenti:

  1. Solo a vedere quell'immagine e a leggere la recensione, credo di essere stato tracciato dalla polizia internazionale anti pedobear.

    RispondiElimina
  2. Ciò che dici è come sempre esatto. Asapetto con ansia le prossime puntate per vedere come si sviluppa la faccenda.

    RispondiElimina
  3. Gli anime assimilabili a questo, di solito, nascondono il piccolo, piccolissimo asterisco ad inchiostro simpatico che dice "tutti i personaggi di età non citata sono dell'età indicativa di 13 anni"(età della consapevolezza o qualcosa del genere) per cui si ovvia alle varie scene allusive. Sono curiosa di vedere come si evolve la faccenda, visto che le premesse sulla protagonista non lasciano spazio a molte vie di fuga nella legalità...
    (Wikipedia lo incasella sotto 'harem/fantasy', perciò non saprei che ipotesi fare)

    Continua la recensione quando l'avrai finito/sarai arrivato ad un punto significativo!

    RispondiElimina
  4. sempre se non mi arrestano prima.

    RispondiElimina
  5. Allora? A che punto sei?

    RispondiElimina
  6. HA 23 ANNI NN 10 IDIOTA!!! Aspettare un pò di tmpo no è

    RispondiElimina
  7. ah, che simpatica canaglia questo di sopra... ci mettesse almeno il nome e la faccia quando insulta qualcuno :D:D:D

    RispondiElimina
  8. la bambina ne ha dieci, faccia da cazzo.




    Mokujanji

    RispondiElimina
  9. cazzo figa culo tette!!!

    RispondiElimina
  10. cazzo figa culo tette!!!

    RispondiElimina
  11. cazzo figa culo tette!!!

    RispondiElimina
  12. anche io sono rimasto perplesso a vedere quest'anime.....ma via via guardandolo ho visto che la protagonista è costretta dalla sua natura di succube (creatura mitologica che assorbe l'energia vitale delle vittime, fino alla morte, con il rapporto sessuale) ma se ne può astenere fino alla maturità.....diciamo (vedendo l'anime) che il vero motivo di tutta la faccenda, che ne scaturisce anche la causa, è il tentativo da parte della dama di corte di far debellare l'odio verso gli uomini della protagonista, che potrebbe portarla alla sua morte...l'unica cosa scandalosa che ho trovato in questo anime è solo la costrizione da parte della dama di corte....è vero che mettere una ragazzina di dieci anni è davvero troppo ma il vero messaggio dell'anime (a parer mio) è che i problemi non si devono per forza risolvere con la forza del singolo.....siccome il protagonista maschile decide di aiutare la protagonista a risolvere i suoi problemi relazionali con gli uomini aiutandola (grazie anche all'aiuto di altri personaggi feminili) nei suoi rapporti personali con il resto del mondo (tra cui in primis la madre -causa del suo odio verso gli uomini-)....io mi sono divertito a vederlo perché, grazie a dio, non c'è nulla di sessuale nella maggior parte dei casi, eccezion per alcunescene "ecchi" e la costrizione verso la protagonista dalla dama di corte....e poi da quello che sò l'autrice è donna.

    RispondiElimina
  13. pregiudizi pregiudizi pregiudizi...
    la bambina ha 10 anni ma è una SUCCUBA e come tutti le succubi in questo anime devono succhiare sperma..
    chi non sapesse cos'è una succuba andasse qui wikipedia:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Succubo
    la premessa dello sperma e il latte fanno sganasciare dalle risate durante la storia..
    La bambina però non succhia niente se non un gelato al parco di divertimenti...
    anime bellissimo, storia divertente e romantica..
    Non è pedopornografico ma parlano di cose che nella realtà non succede e non succederà mai..
    Un Anime di fantasia che intrattiene e ripeto fà sganasciare dalle risate! prima di dire stupidaggini guardatevelo tutto perchè non è ne perverso ne spinto..

    RispondiElimina